martedì 3 febbraio 2009

Crostata ricotta e cioccolato...e intolleranze!

Da un po’ di tempo sto cercando di curare in modo particolare la mia alimentazione evitando alimenti che possono “danneggiarmi”..per questo ho deciso di fare il test delle intolleranze alimentari! Che dire?? Un disastro!!Sono risultata intollerante a latte e derivati freschi, funghi, cioccolata, pomodori e lieviti. Ora questi dovrò evitare per quanto possibile questi alimenti per circa 2 mesi e poi tornare pian piano ad inserirli nella mia alimentazione..quindi niente più pane, dolci lievitati, nutella, sugo, yogurt, formaggi, caffellatte…Oddio!!!Come farò????Aiutatemi!
Per consolarci vi posto la ricetta di qs bella crostata che ho preparato la settimana scorsa quando ancora ero ignara di tutto ciò!!



Ingredienti:
Per la frolla:
2 uova: 1 intero + 1tuorlo
100 gr di zucchero
300 gr di farina 00
130 gr burro
La buccia di un limone grattuggiato
50 gr di mandorle ridotte a farina
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
250 gr di ricotta
200 gr di cioccolato fondente
1 cucchiaio abbondante di zucchero
1 tuorlo
Procedimento:
Preparare la frolla mettendo su una spianatoia la farina a fontana, formare un buco al centro e mettere lo zucchero, la scorza del limone grattugiata, le mandorle e il burro a pezzettini. Formare delle briciolone sfarinando il burro con la farina e dopo aggiungere le uova. Impastare fino ad ottenere un composto compatto e sodo, che avvolgeremo nella pellicola per lasciarla riposare in frigo per almeno mezzoretta.
Nel frattempo tagliare il cioccolato abbastanza grossolanamente. In una ciotola mescolare un attimo la ricotta con il cioccolato tagliuzzato ed aggiungere il cucchiaio di zucchero e il tuorlo.
Imburrare e infarinare una teglia e stendere la pasta, riempite col composto di ricotta, stendendo bene con un cucchiaio. Formare delle strisce con il resto della pasta, disporle sulla crostata, e spennellarle con un albume sbattuto. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa.

20 commenti:

michela ha detto...

Beh ma se un po' per volta poi li inserisci..ci son speranze tu possa poi fare una alimentazione normale o no?

comidademama ha detto...

grazie per la visita e complimenti per la crostata!

Micaela ha detto...

avevo fatto anch'io anni fa il test per le intolleranze alimentari ed ero risultata intollerante al lievito quindi non potevo mangiare più pane, pizza e prodotti lievitati! un disastro! misono arresa!!! complimenti per la crostata!!

Lo ha detto...

ohh santo cielo povera...però dai due mesi passano veloci e poi starai molto meglio e magari scopri trucchi di cucina molto invitanti...per aituarti ti finisco la crostata!

elisa ha detto...

@Michela:si..la speranza c'è ma è dura a far passare 2 mesi così!
@Comida: grazie ;)
@Micaela: spero di riuscire a resistere..almeno per un po'..grazie
@Lo:infatti dovrò dedicarmi a cucinare un po' di cose diverse..vedremo cosa esce fuori!!

Carolina ha detto...

Che meraviglia questa crostata... Ricotta e cioccolato è un bellissimo e gustosissimo abbinamento.
A presto!

elisa ha detto...

@Carolina: anche io lo trovo un ottimo abbinamento!grazie cara..

Kitty's Kitchen ha detto...

Ciao! sono passata da questi parti per ricambiare il commento carino!
E ho trovato questo blog che mi piace molto!
Da leccarsi i baffi questa crostata!
Che buona!
A presto
Elisa

Alessia ha detto...

Ciao Elisa, non temere, le intolleranze sono per fortuna fenomeni temporanei legati a eccessi alimentari, stress, o particolare predisposizione del nostro corpo a digerire con difficoltà certi alimenti (vd latticini, glutine e certi tipi di frutta).

A me era successo con latte e derivati. Ora bevo il cappuccino senza problemi, e quanto all'uso in ricette dolci o salate, è sufficiente che non esageri.

Un abbraccio solidale e ..
chissà che buona la crostatona!

baci e non ti abbattere

cuochetta ha detto...

Cara Elisa concordo con l'ultimo commento di Alessia... ci sono passata anche io... anche se ne ho sentiti di "pareri contrari" alla diagnosi di un'intolleranza, tu che tipo di test hai fatto? Io all'epoca ne feci uno che si chiama VEGATEST dopo 6 mesi di allontanamento totale dei cibi intollerati ho ricominciato a poco a poco... ma sinceramente una sola cosa ho imparato... moderazione in tutto... senza rinunce! Coraggio facci sapere
PS a me era Latte&derivati, Carni rosse, Zucchero aarghhh

manu e silvia ha detto...

caspita, non sono belle notizie! ma non disperare...qui tra i blog le intolleranti spopolano...sicuramente riuscirai a creare il menù più adatto anche a te!
ah...davvero invitante questa crostata!

elisa ha detto...

@Kitty:grazie!!
@Alessia: grazie per le tue parole confortanti..vedremo!!
@Annina: credo che il test sia lo stesso..io per ora evito un po' di alimenti..ma non ho nessuna intenzione di rinunciarci!!
Un bacione!!
@Manu e Silvia:si..già ho in mente un po' di cose da prepararmi!!Un abcio!

Mariluna ha detto...

Hai ragione é un bel problema, io non sapevo di esserlo al latte e bevevo litri di latte fino a quando non ho avuto una forte crisi da correre in ospedale, da che l'ho eliminato tutto va meglio sono ormai tre anni che non bevo latte, a volte se é super bollito riesco a farlo andare giu' senza troppi danni!!!!
Un po'di dieta non guasta!!!

la crostata é troppo buona per rinunciarci ....mannaggia!!!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Per fortuna un'intolleranza non è per sempre. Ti rimetterai in forma e potrai tornare a goderti tutte queste delizie, cioccolato compreso. È un po' una gincana rinunciare a tutti questi alimenti, ma ci si riesce.
Un bacione
Alex

lenny ha detto...

Non temere, vedrai che nel giro di poco tempo l'allarme sarà rientrato e con un pò di pazienza, in questo periodo potrai sperimentare ricette nuove con gli alimenti consentiti.
Mi piace molto la forma di questa crostata.
cIAO

unika ha detto...

mi dispiace ma non è un problema grave...un paio di mesi passano in fretta...deliziosa questa crostata
Annamaria

Antonella ha detto...

Ciao Elisa, anche io ho avuto un'esperienza del genere che mi ha lasciato non pochi dubbi sulla questione intolleranze. Ho fatto due diversi test a distanza di poche settimane, uno diceva che ero praticamnte intollerante a qualsiasi cosa, l'altro non ha rilevato nulla. Ho risolto mettendomi a dieta, mangiando qualsiasi cosa ma senza eccessi. Spero risolverai presto anche tu.

Pippi ha detto...

Come ti capisco io sono intollerante ai lieviti...... all'inizio è un pò difficile.... però poi ci si fa l'abitudine......però appena evito i lievitati(purtroppo anche la birra) sto subito meglio sembra una sciocchezza ma è così....ora faccio una settimana senza e la domenica mangio di tuttooooooo!!
per il lattosio.... e i derivati...bhè usa il latte di soia o lo zymil, puoi mangiare parmigiano o pecorino e comunque tutti i formaggi stagionati perchè lì il lattosio non c'è più, lo yogurt invece lo puoi mangiare tranquillamente , vedrai che passati i primi due mesi piano piano ti introdurranno di nuovo questi alimenti nella dieta.....ottimi sostituti del pane sono le gallette di mais un buonissime e poi ora mi sto ingegnando per fare una sorta di pane senza lievito...se mi viene ti passo la ricetta ok?
in bocca al lupo!!!!
ciao Pippi

p.S.: questa crostata è una libidine !

elisa ha detto...

@Tutte: grazie ragazze per i preziosi consigli, anche se come Antonella anche io ho dei dubbi su questa storia, anche perchè io, a differenza di te, Mariluna, non ho mai avuto problemi di digestione o disturbi intestinali. Ho fatto questo test perchè sto facendo un trattamento e mi hanno consigliato di farlo. Cmq per un po' eviterò questi alimenti e vedrò come va..altrimenti andrò a fare delle indagini più specifiche in ospedale.
P.S:Pippi..aspetto la ricetta!!

fiorix ha detto...

grazie carissima per la tua partecipazione alla raccolta..che crostate deliziose!bacioni